suggestione n°3: intuiciòn

 :: Vetrina Autori :: Opere :: Laretta

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

suggestione n°3: intuiciòn

Messaggio Da laretta il Sab 23 Mar 2013, 22:13

Erano giorni molto strani per Claire, quelli: era un periodo di transizione, tra l’inverno e la primavera, tra caldo e freddo, tra felicità e insoddisfazione. Tra Italia e Spagna.
Claire non era mai stata una leader, ma nemmeno una leccapiedi: non era mai riuscita a comprendere, né ad accettare, le intrinseche e occulte dinamiche del gruppo. Non riusciva ad adattare ogni proprio desiderio o ogni propria volontà al capogruppo, né a comprare lo stesso zaino o lo stesso golfino del gruppo.
Era un lupo solitario. E ciò non fu da intralcio per l’ illuminazione, anzi.
Avete in mente quella scena del film “Manhattan” di Woody Allen, quando si vede la città illuminata improvvisamente dalla luce del sole, che squarcia le nubi, proprio quando lo scrittore intuisce il giusto esordio del suo romanzo? Ecco, a Claire successe qualcosa di simile, in Spagna.
Siamo a Madrid, Plaza Mayor. Gita scolastica. Ora d’aria prima dell’incontro, alle 11.30, davanti all’ufficio informazioni, sotto i portici.
Claire si aspettava ciò che accadde: la sua classe si divise nei soliti due, tre gruppetti. Alcuni scomparvero entro i primi tre secondi; un’ orda di ingenue e superficiali ragazze stettero ferme per secoli prima di prendere una decisione (la dinamica che Claire detestava di più).
La ragazza si incamminò quindi sotto i portici, in cerca di un negozio di souvenir. Camminando, fu attratta da una vietta alberata, in ciottoli, molto francese. Due uomini chiacchieravano, ridendo. Uno, sui quaranta, era appoggiato alla bassa ringhiera metallica che delimitava l’ingresso di un parcheggio sotterraneo; l’altro, più anziano, era appoggiato al muro, dall’altra parte della strada. Il primo indossava un lungo cappotto nero aperto con sotto una camicia; il secondo aveva in testa una classica coppola, e, sotto il naso, dei folti favoriti grigi.
-Ehm... sorry!- chiese Claire al più anziano. –Where can I find a... seller of souvenir?A souvenir’s shop?- , cercando di esprimersi in inglese. L’uomo, non capendo l’inglese, chiamò l’altro.
-Yes?-. Era un bell’uomo, distinto, dagli occhi scuri. Claire lo notò solo in quel momento, e sorrise. Ogni volta che aveva a che fare con qualcosa che considerava bello, le veniva da sorridere. Non si stupiva, né iniziava ad elucubrare sul bello filosofico e sul sublime o su discorsi esteti o decadenti: trovava la felicità, e sorrideva. L’uomo ricambiò. Aveva anche un bel sorriso.
-Where can I find shop of souvenirs?- . L’uomo si guardò intorno.
-Well... the closest is... there! You can see it from here... but it is closed now... but in this bar- e indicò una porticina sul muro dove era appoggiato l’uomo con cui stava chiacchierando qualche minuto prima, -you can buy something!-.
-Ah, okay, thank you very much!Goodbye!- . Claire salutò i due, ed entrò nel baretto che l’uomo distinto le aveva indicato.
Le pareti erano dipinte di un rosso scuro, e abbellite con locandine e manifesti di corride e corse di tori. C’erano anche delle belle foto di toreri, autografate.
Non c’erano molti clienti, i pochi erano seduti al bancone e guardavano il notiziario alla televisione. Claire riusciva a capire solo che l’argomento era politico-economico:la crisi, molto probabilmente. C’era silenzio, a parte la voce della televisione e il giovane barista, che chiacchierava con una donna più anziana.
-Hi!-. Claire sorrise spontaneamente, ancora. Era già la seconda volta, quella mattina. Non ne era abituata. –Ehm... a coffee corrected with baylies, please-.
-Only coffee and baylies?-
-Yes, thank you!-.
Claire bevve, ed era un caffè molto buono. Lo divenne soprattutto quando,inconsapevolmente, le venne in mente il libro “Fiesta” di Hemingway. La Spagna, le corride, l’alcool... Claire sentiva che stava respirando quell’atmosfera, in quel momento.
E quella mattinata ebbe uno scopo, un senso: i due sorrisi, le pareti con le immagini dei toreri. Claire era destinata a qualcosa di più alto della sua chiusa e inconsapevole e ingenua classe, di più vasto della piccola provinciola in cui viveva.
Lei voleva di più, e l’avrebbe ottenuto, e un giorno avrebbe vissuto lì, sarebbe rientrata in quel caffè, e avrebbe finalmente assaporato quell’atmosfera senza rimorsi.
avatar
laretta
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 504
Età : 22

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: suggestione n°3: intuiciòn

Messaggio Da nick mano fredda il Dom 24 Mar 2013, 22:14

caffè corretto col bailey?? ma è un intruglio!!

Wink

e comunque i favoriti sono i basettoni

e direi "fiesta di hemingway" senza "libro"
avatar
nick mano fredda
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 990
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: suggestione n°3: intuiciòn

Messaggio Da Sall il Lun 25 Mar 2013, 09:08

Baileys però non baylies o bailey Very Happy

non so poi se è voluto o meno però toglierei quel "corrected" Smile

_________________
pluralis maiestatis, lo usano anche i giornalisti!
avatar
Sall
Founder
Founder

Messaggi : 5003
Località : Venezia

Vedi il profilo dell'utente http://www.inchiostroepatatine.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: suggestione n°3: intuiciòn

Messaggio Da laretta il Lun 25 Mar 2013, 11:39

Laughing non mi ricordavo come si scrivesse e non avevo voglia di controllare Laughing comunque, il corrected c'è perchè Claire parla inglese,ma non perfettamente, lo spiccica un po' lì,ecco Very Happy
Nick, ma è buonissimo!! Laughing comunque mi traumatizzi dicendomi che i favoriti sono le basette!! ho sempre pensato fossero i baffi!! Shocked
grazie per le correzioni a entrambi Very Happy
avatar
laretta
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 504
Età : 22

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: suggestione n°3: intuiciòn

Messaggio Da Sall il Lun 25 Mar 2013, 14:22

immaginavo fosse una scelta per rendere il livello di inglese della protagonista però, insomma, già lo rendi con i dialoghi in sé, chi mai direbbe "corrected"? Laughing

_________________
pluralis maiestatis, lo usano anche i giornalisti!
avatar
Sall
Founder
Founder

Messaggi : 5003
Località : Venezia

Vedi il profilo dell'utente http://www.inchiostroepatatine.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: suggestione n°3: intuiciòn

Messaggio Da laretta il Lun 25 Mar 2013, 15:55

ehi!! io lo uso!! Laughing Laughing Laughing Laughing
avatar
laretta
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 504
Età : 22

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: suggestione n°3: intuiciòn

Messaggio Da nick mano fredda il Lun 25 Mar 2013, 23:09

Be', anche il vov è buonissimo, però se lo metti nel caffè diventa un intruglio buonissimo ma che non ha più nulla di caffè!


In realtà nell'ottocento esistevano dei veri e propri ingegneri che progettavano favoriti che scendevano lungo la guancia, poi risalivano fino al labbro dove diventavano baffoni e da lì riscendevano dall'altra parte per poi risalire all'altra basetta. Hai presente Francesco Giuseppe? Ecco. Diventava un blocco unico, per così dire, basettoni-baffoni, però i favoriti sarebbero solo i basettoni. Ora non so questo tizio spagnolo che cosa aveva. I baffoni? I basettoni? Tutto il blocco? Potrebbero essere dei favoriti che risalivano fino al labbro diventando baffoni.
avatar
nick mano fredda
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 990
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: suggestione n°3: intuiciòn

Messaggio Da laretta il Mar 26 Mar 2013, 18:55

Laughing volevano essere dei semplici baffoni Laughing non volevo scatenare nulla di tutto ciò Laughing chiedo scusa per l'errore di lessico Laughing
avatar
laretta
Inchiostro Verde
Inchiostro Verde

Messaggi : 504
Età : 22

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: suggestione n°3: intuiciòn

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 :: Vetrina Autori :: Opere :: Laretta

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum